La notte tra il 2 ed il 3 di ottobre, l’intera valle Argentina ha subito grossi danni a causa dell’intensa pioggia che ha colpito il nostro entroterra. Pur avendo adottato ogni sorta di protezione possibile, anche nella nostra azienda la natura ha deciso di riprendersi lo spazio che le apparteneva un tempo mettendo i nostri Ranuncoli Cloni Success® sotto oltre 1 metro e mezzo di acqua e fango.
Un bagno di fango letteralmente, perché il livello dell’acqua ha superato l’altezza dei bancali di coltivazione di almeno 10 cm, sommergendo quasi completamente le foglie delle piante. Per non parlare delle piante che son coltivate a terra che sono rimaste parecchi giorni completamente sommerse.
Tutto questo disagio è arrivato improvvisamente e sinceramente non era calcolato perché non è mai successa una cosa del genere. Purtroppo è stato un vero disastro e ha messo letteralmente in ginocchio tantissime persone.
Ormai è passato più di 1 mese da quel giorno, e non solo siamo riusciti a spalare i quintali di fango che ingombravano la serra, il magazzino e la strada, ma le piante iniziano anche a riprendersi. Miracolosamente, sembra che quello che pensavamo la natura volesse toglierci, in verità ce lo abbia voluto ridare indietro, visto il lavoro e l’impegno che ci abbiamo messo per riprendercelo.

Oggi, nonostante tutto, stiamo iniziando a raccogliere e a confezionare i primi mazzi di Ranuncoli Cloni per i nostri clienti e come una fenice, stiamo rimettendo su le ali della nostra produzione, per tornare a volare più in alto di prima.
Eventi che, come quello di quest’anno, devastano le produzioni, le case e le vite delle persone, sono sempre più frequenti, ma finché non decideremo di fare uno sforzo collettivo per rispettare il nostro pianeta, dovremo abituarci a vedere episodi di questo genere sempre più spesso.